Per la Cavese ancora un pareggio: 1 a 1 casalingo con il Potenza

0
164
foto Gaetano Guida

Quarto pareggio consecutivo per la Cavese che tra le mura amiche non riesci ad andare oltre l’1 a 1 contro il Potenza. Un punto che mantiene praticamente invariata la classifica (i biancoblù sono undicesimi con 15 punti), ma è utile per il morale della squadra metelliana. Anche questa volta, infatti, gli aquilotti di mister Modica sono riusciti a recuperare lo svantaggio iniziale ed ottenere un pareggio assolutamente meritato per quanto mostrato nei 90 minuti di gioco.

Primo tempo a quasi totale appannaggio degli ospiti, mentre ripresa nettamente a favore dei padroni di casa. Il ritmo di gara è subito alto e vede il Potenza di mister Raffaele molto più in palla e determinato. La squadra ospite, infatti, parte subito all’attacco e costringe i metelliani sulla difensiva. Il trio offensivo dei rossoblù tiene in costante apprensione la retroguardia di casa, ma a sfiorare il gol è Emerson al 14’ con una bella punizione dalla distanza che si stampa sul palo alla sinistra di Vono.

La Cavese prova a scuotersi al 20’ con Bettini, il cui tiro viene deviato in angolo da un difensore, ma è sempre il Potenza a condurre il gioco e trovare subito dopo la rete del vantaggio:  França lancia in profondità Genchi, il difensore Bruno scivola e lascia campo libero all’attaccante potentino che batte Vono in uscita.

Subito dopo il gol degli ospiti si accende un vivace battibecco in Tribuna centrale tra i  tifosi locali e alcuni dirigenti e familiari dei rossoblù, “rei” di aver esultato con troppa foga al gol della propria squadra. Subito accorrono gli steward e le forze dell’ordine per evitare qualsiasi contatto, ma nel trambusto uno degli steward scivola sui gradini e resta a terra infortunato.

L’arrivo dei sanitari è immediato e il malcapitato viene precauzionalmente trasportato in ospedale, dove gli viene riscontrato un trauma da caduta con prognosi di 7 giorni. Ristabilita la tranquillità sugli spalti, l’arbitro, il sig. Vigile, che nel frattempo aveva sospeso la gara, fa riprendere il gioco.

La Cavese prova subito ad alzare il ritmo alla ricerca del pareggio, ma è sempre il Potenza a creare i maggiori pericoli con França e Genchi. Soltanto nei minuti di recupero gli aquilotti riescono a creare una buona palla gol con Migliorini che dai 25 metri costringe Ioime a rifugiarsi in angolo.

Nella ripresa la musica cambia radicalmente con la Cavese molto più aggressiva e determinata. Gli uomini di mister Modica attaccano con maggiore incisività e al 17’ arriva il gol del pareggio con Palomeque che di testa, sull’ennesimo calcio d’angolo battuto in pochi minuti, svetta più in alto di tutti e batte Ioime. Gli aquilotti, rinfrancati dal pareggio e sospinti dal calore dei tifosi, continuano a spingere sull’acceleratore e sfiorano in un paio di occasioni la rete del vantaggio con Migliorini.

Sul finire fallaccio di França su Bruno e rosso diretto per il bomber del Potenza. La Cavese ci prova fino alla fine, ma gli ospite riescono a gestire senza particolari patemi gli ultimi assalti. Al triplice fischio applausi per tutti.

Per il Potenza, che con l’arrivo di Raffaele in panchina ha invertito la rotta ed ha raggiunto la zona play-off, e per la Cavese che, pur non vincendo dal 27 ottobre, riesce a centrare in rimonta un nuovo pareggio e restare aggrappata in una zona di relativa tranquillità in classifica.

Resta, però, grande amarezza per quanto accaduto in Tribuna centrale dopo il gol del Potenza. Un episodio sgradevole, un battibecco squallido, su cui le forze dell’ordine stanno indagando grazie all’ausilio delle telecamere, che non fa bene al calcio e all’immagine della Cavese.

La stessa Cavese che dal mese scorso ha iniziato un percorso educativo con le scuole Primarie e Secondarie del territorio per “diffondere i valori dello sport, il rispetto, il fair play e la non violenza”.

Marcatori: 24′ Genchi (P), 62′ Palomeque (C)

CAVESE (4-3-3): Vono; Lia, Bruno, Manetta, Palomeque; Tumbarello (57′ Inzoudine), Migliorini, Favasuli; Rosafio (92′ Dibari), Flores Heatley (57′ Agate), Bettini (73′ Fella).

A disp.: De Brasi, Silvestri, Licata, Logoluso, Mincione, Buda, Sciamanna, Landri

Allenatore: Marco Facciolo (Modica squalificato).

POTENZA (4-3-3): Ioime, Coccia (90′ Matino), Emerson, Di Somma, Panico; Piccinni, Matera (72′ Salvemini), Sales; Guaita (90′ Giron), França, Genchi (72′ Coppola).

A disp.: Breza, Mazzoleni, Matino, Giron, Caiazza, Strambelli, Pepe, Dettori, Fanelli, Leveque.

Allenatore: Giuseppe Raffaele.

Arbitro: sig. Marco Vigile di Cosenza

Ammoniti: Bruno, Fella (C) e Sales (P)

Espulsi: 89′ França (P) per condotta violenta

(foto Gaetano Guida)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.