scritto da Manuel Senatore - 29 Settembre 2023 08:00

Cava de’Tirreni, per la Cavese è tempo di conferme anche fuori dalle mura amiche

Cavese di scena ad Ischia, dove si cercherà la prima vittoria esterna della stagione. Mister Cinelli punta sul recupero di diversi elementi.

Foto di Vincenzo Amore

Seconda trasferta stagionale per la Cavese, stavolta di scena ad Ischia: occasione perfetta dunque per trascorrere un weekend sull’isola partenopea con le vostre famiglie, unendo l’utile al dilettevole.

Scherzi a parte, questa partita rappresenterà un banco di prova importante per gli uomini di mister Cinelli: la vittoria casalinga con il Sassari Latte Dolce non deve far dimenticare gli errori commessi a Cassino, dove sono mancate intensità, cattiveria agonistica e precisione sotto porta. Bisogna allineare il rendimento casalingo con quello esterno, come sottolineato dagli stessi calciatori e dall’allenatore nel post-match contro i sardi.

La speranza, inoltre, è quella di recuperare ulteriori elementi come i lungodegenti Ospitaleche e Megna, oltre al pifferaio Piovaccari e al giovane Mori. Zenelaj, che ha ben figurato in queste prime uscite, necessiterà di ulteriore tempo visti i problemi alla spalla.

La SSD Ischia Calcio ha vinto lo scorso anno il campionato di Eccellenza campana, nel girone A, arrivando in Serie D proprio nell’anno del centenario. Al momento ricopre il decimo posto in classifica, frutto di tre pareggi consecutivi. Una squadra difficile da affrontare, dunque, che potrebbe rappresentare il test perfetto per gli aquilotti, vista anche la prevedibile presenza di un folto pubblico al seguito.

Ricordiamo che sono stati messi a disposizione 900 tagliandi.

Universitario, laureato in Economia e Management, speaker radiofonico, giornalista in erba, un futuro ancora tutto da scrivere ma con grandi idee in sottofondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.