scritto da Manuel Senatore - 05 Ottobre 2023 15:06

Cava de’ Tirreni, la Cavese con la testa rivolta a domenica prossima: arrivano i sardi dell’Atletico Uri

La Cavese, dopo il successo ottenuto sul campo dell'Ischia, si prepara ad affrontare l'Atletico Uri con un solo diktat: vincere!

foto tratta da TuttoCavese

La Cavese arriva alla sfida di domenica 8 Ottobre, in cui affronterà l’Atletico Uri, con il morale alto e accompagnata da una maggiore sicurezza nei propri mezzi. La vittoria in rimonta contro l’Ischia ha lanciato un chiaro segnale al campionato e agli aquilotti stessi: quando la squadra scende in campo con il giusto approccio, diventa davvero difficile per gli avversari non soccombere.

Di fatto, contro gli ischitani è stata una partita dura, combattuta, decisa da diversi episodi: capitan Ciro Foggia porta subito in vantaggio gli uomini di mister Cinelli calciando da fuori area. Un’incomprensione tra Boffelli e Fraraccio causa il rigore che Talamo trasformerà, portando il risultato sull’1-1.

Ancora i due bomber protagonisti, con Talamo che porta in vantaggio gli isolani al 48′, a cui risponde l’Airone, procurandosi e trasformando il calcio di rigore concesso dall’arbitro Di Mario al 58′.

Un minuto dopo Cavese addirittura in vantaggio con Fraraccio, bravo a porre rimedio all’errore iniziale, siglando il definitivo 2-3.

L’immagine più bella di questa partita la regalano però gli oltre 500 tifosi blufoncè, sul traghetto di ritorno, intonando cori e canzoni in un’atmosfera di festa che fa da cornice al successo metelliano.

Da segnalare, inoltre, il debutto del talento uruguagio Ospitaleche, lanciato in campo da mister Cinelli nei minuti finali dell’incontro.

Adesso testa all’Atletico Uri: la partita si svolgerà al Simonetta Lamberti alle 14:00 (anticipata di un’ora per agevolare il rientro degli avversari), con i sardi fermi a 4 punti in classifica e reduci dal pareggio per 1-1 contro la Boreale. L’obiettivo salvezza, raggiunto dai ragazzi di mister Paba per ben due stagioni consecutive, rimane difficile ma alla portata dei sardi, che ce la metteranno tutta per complicare la vita agli aquilotti di Cinelli.

Universitario, laureato in Economia e Management, speaker radiofonico, giornalista in erba, un futuro ancora tutto da scrivere ma con grandi idee in sottofondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.