FISCO & IMPRESA Bonus Autotrasportatori: dal 12 settembre il via alle domande

0
46

Buone notizie per gli autotrasportatori. Dal prossimo 12 settembre l’Agenzia delle Dogane attiverà la piattaforma informatica per presentare la domanda per ottenere il bonus sull’acquisto di gasolio per autotrazione. Il beneficio consiste in un credito d’imposta del 28 per cento delle spese sostenute per l’acquisto di carburante, al netto dell’IVA, nel primo trimestre 2022 per l’acquisto di carburante per i mezzi da utilizzare in compensazione tramite modello F24.

La copertura finanziaria complessiva è di 497 milioni di euro. Il bonus è stato previsto dal Decreto Aiuti e disciplinato dal decreto direttoriale del MIT n. 324 del 29 luglio 2022 per contrastare gli effetti economici che derivano dall’eccezionale aumento dei prezzi del carburante.

Nello specifico il beneficio riguarda le spese sostenute da imprese del settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi, relative al primo trimestre 2022 per il gasolio impiegato sui mezzi diesel di categoria euro 5 o superiore.

Le imprese devono possedere i seguenti requisiti per poter fare domanda per il credito d’imposta:

avere sede legale o stabile organizzazione in Italia;

essere iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro elettronico nazionale per l’anno 2022 al momento della presentazione della domanda;

essere impegnate in attività di logistica e trasporto di merci per conto di terzi;

utilizzare veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

La misura è cumulabile con altre agevolazioni dello stesso tipo, purché non venga superato il totale delle spese sostenute, e non concorre alla formazione di reddito d’impresa.

Per accedere alla piattaforma sarà necessario utilizzare le credenziali di identità digitale SPID, CIE o CNS.

In fase di compilazione della domanda, l’utente dovrà specificare il soggetto per cui intende operare:

sé stesso, azienda di cui è titolare (ditta individuale);

azienda di cui è rappresentante legale o incaricato.

Sarà necessario allegare gli identificativi SDI, Sistema di Interscambio, delle fatture di acquisto in Italia del gasolio relativamente al primo trimestre dell’anno 2022.

Inoltre, i richiedenti dovranno allegare i seguenti documenti relativi alle fatture e alle targhe dei veicoli:

tipo fattura (CARB/NO CARB);

importo fattura;

importo a rimborso (quota parte dell’importo utilizzato per i veicoli Euro 5 e 6 o totale dell’importo fattura);

targa;

contratto di noleggio (SI/NO);

codice paese automezzo.

Le risorse disponibili saranno assegnate in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande e nel rispetto dei limiti del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.