Salerno, tutela del territorio come opportunità di lavoro al Lions Club Principessa Sichelgaita

0
111

“Il dissesto idrogeologico   che, come  in altre parti della Campania, è un problema  grave anche in provincia di Salerno è anche una occasione di nuovi finanziamenti, di nuove tecnologie, di nuovi insediamenti costruttivi e anche di ricerca di nuove figure professionali: geologi ed ingegneri che facciano da sentinella ai sindaci, nei presidi territoriali, esperti di piani di emergenza e quant’altro. Il Governo  ha creato una struttura centralizzata: “Italia Sicura”, contro il dissesto, sulla quale punta molto. Ci sono grandi attese  e grandi promesse sul dissesto idrogeologico”.

A parlare di dissesto idrogeologico e di opportunità occupazionali è stato l’ingegner Edoardo Cosenza, Assessore Regionale alla Opere e Lavori Pubblici, durante il convegno  organizzato, nell’Aula Consiliare della Provincia di Salerno, dalla Presidente del Lions Club Salerno Principessa Sichelgaita, la dottoressa Emma Ferrante Milanese, con la collaborazione del Comitato Organizzatore, composto da Raffaella Beato, Dora Cuccurullo e Barbara Cussino,  nell’ambito dei service di quest’anno: “Abbiamo pensato di parlare del dissesto idrogeologico coniugandolo al problema della mancanza di occupazione. Ci sono nuove forme di occupazione nel settore ambientale, come previsto dalla  nuova Struttura di Missione istituita a Palazzo Chigi, dal Premier Renzi , che deve interessarsi delle calamità naturali e della prevenzione”, ha spiegato la Presidente. L’ingegner Cosenza  ha ricordato che la Regione ha finanziato, dal 2010, oltre 100 milioni di euro  sul dissesto idrogeologico in Provincia di Salerno e 40 milioni di euro per le strade:”Perchè prima di tutto viene il benessere dei cittadini. Grazie a  questi fondi la Provincia ha preparato i progetti, che sta mettendo in gara, e gradualmente le strade, come la cilentana, riapriranno. Auspico che entro fine 2015 molti lavori saranno terminati anche se in Italia ci vuole sempre più tempo per fare le gare che per fare i lavori”.

Dopo la lettura degli scopi del Lionismo, da parte della socia Rita Mazza Laurenzi, a moderare l’incontro è stato l’ingegner Raffele Moscarella, responsabile della IV Circoscrizione del Distretto 108 YA che ha stimolato i relatori ad approfondire la tematica del service. Il professor Vincenzo Pepe, Presidente Nazionale di FAREAMBIENTE,  ha premesso che la cultura dell’ambiente e della prevenzione  è “latitante”:”   Uno degli elementi importanti del governo  del territorio è la prevenzione che  è cultura dell’ambiente e informazione. Dobbiamo diffondere questa cultura  nelle scuole.   Bisogna  fare molta tutela, ma dobbiamo  anche valorizzare e promuovere  il territorio. Non abbiamo purtroppo una cultura della prevenzione e di rispetto dell’ambiente. La prevenzione è quel comportamento che dobbiamo avere anche quando pensiamo che nessuno ci vede”.

L’assessore  all’Ambiente Gerardo Calabrese, ha ricordato che sul territorio comunale di Salerno il rischio idrogeologico è circoscritto e  spiegato che se  non si interviene con la prevenzione e  con la mitigazione del rischio, non si va da nessuna parte:”Continueremo a contare le vittime ogni qualvolta avremo delle forti precipitazioni”.

Il dottor Calabrese ha anche parlato delle opportunità di  lavoro legate all’ambiente:”Da ambientalista sono consapevole che questo settore può rappresentare un volano di sviluppo. Sono anni che si parla di “Green Jobs” e  di “Eco Lavoro” , ma  purtroppo, ad oggi, tutti i governi che si sono succeduti non hanno tramutato in azioni concrete quelli che erano i propositi”. Le conclusioni sono state affidate al Past Governatore del Distretto,  Bruno Cavaliere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.