Salerno, Palazzo S. Agostino: martedì 2 ottobre una giornata di studio sull’assistenza all’infanzia

0
522

 

Il Piano di Zona Ambito S2, comune capofila Cava de’Tirreni ed il Piano di Zona Ambito S3, comune capofila Eboli, invitano a partecipare alla 1ª Giornata di Studio Dal pilastro europeo dei diritti sociali: “Assistenza all’infanzia e sostegno ai minori” che si terrà martedì 2 ottobre prossimo, alle ore 10 presso il Salone Bottiglieri a Palazzo Sant’Agostino sede della Provincia di Salerno.

Alle ore 10.00 i saluti istituzionali:

Arcivescovo di Amalfi – Cava de’ Tirreni, Mons. Orazio Soricelli, del Presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, del Sindaco di Cava dè Tirreni, Vincenzo Servalli, del Sindaco di Eboli, Massimo Cariello, del Presidente Consiglio di Amministrazione del Consorzio Farmaceutico Intercomunale, Andrea Inserra, inizierà la sessione mattutina dei lavori.

Alle ore 11.00 inizierà la sessione mattutina dei lavori con gli interventi di:

Pasquale Andria, Già Presidente Tribunale per i minorenni- Salerno; don Francesco Della Monica, Direttore Caritas Diocesana Amalfi – Cava de’ Tirreni;  Enrico Apuzzo, Osservatorio Cittadino sulla Condizione delle Persone con Disabilità – Cava de’ Tirreni; Generoso Di Benedetto, Disability Manager del Comune di Eboli; Fortunata Caragliano, Dirigente Direzione Generale per le Politiche Sociali e Socio-Sanitarie Regione Campania; Elena Curtopassi, Rete E.N.S.A. – European Network Social Authorities Rete E.L.I.S.A.N. – European Local Inclusion and Social Action Network Sede Bruxelles; Pio Vicinanza, Presidente Università Popolare Nuova Scuola Medica Salernitana.

Alle ore 15.00 avrà luogo la sessione pomeridiana con gli interventi di:

Giovanni Russo Coordinatore Piano di Zona Ambito S3 Ente capofila Eboli; Caterina Bustaffa Vice Presidente Società Coop. Sociale – ONLUS Castel Monte (TV); Giulia Volpato Presidente Associazione p.63 Sindrome ECC International ONLUS; Ignacio Socias Direttore della comunicazione e delle relazioni internazionali dell’IFFD International Federation for Family Development; Cristina Ghedina Agenzia per la Famiglia Prov. Autonoma di Bolzano; Pasquale Del Gaudio Professore presso Dipartimento di Farmacia Università degli Studi di Salerno; Francesco Sorrentino, Direttore Generale Consorzio Farmaceutico Intercomunale; Alfredo Bisogno Direttore dell’Unità Operativa Salute Mentale Distretto Cava de’ Tirreni – Costa d’Amalfi;  Barbara Giacobbe Psicologa Area Programmazione e Progettazione Piano di Zona Ambito S3 Ente capofila Eboli; Antonella Masullo Funzionario inc. P.O. – III Settore “Servizi alla Persona” Comune di Cava dei Tirreni; Bonaria Autunno Docente Università “Suor Orsola Benincasa” Esperta in Affido e Adozioni; Moderatore Romeo Nesi, Dirigente III Settore “Servizi alla persona” Comune di Cava de’ Tirreni Coordinatore Piano di Zona Ambito S2.

La giornata di studio è accreditata per la formazione permanente con l’Ordine professionale degli assistenti sociali regione Campania.

La prevenzione, la promozione, la tutela e il benessere dei minori sono una priorità nelle nostre azioni amministrative tese sempre al continuo potenziamento e alla migliore organizzazione possibile delle attività territoriali per fare in modo che Cava de’ Tirreni ed Eboli ed i rispettivi Ambiti territoriali, possano caratterizzarsi sempre più come Citta’ europee.

In questo ambito, quindi, si ritiene necessario promuovere e sensibilizzare la collettività nonché le politiche territoriali nell’ambito della tutela minori e dei relativi bisogni. Il Pilastro europeo dei diritti sociali, proclamato il 17 novembre a Goteborg, costituisce un punto di partenza fondamentale, un’occasione preziosa per l’Unione europea e i suoi governi di ricominciare finalmente a prendersi cura della dimensione sociale dell’Europa. In questo quadro si ritiene necessario raggiungere l’obiettivo della tutela dell’interesse del minore, che, nell’ambito di una legislazione sociale e familiare, risulta preminente; Tale tutela va intesa non solo come necessità di soddisfare bisogni materiali, ma soprattutto le esigenze affettive e di ricevere adeguata educazione in ambito familiare. Lo scopo è assicurare formazione etica, acquisizione di autonomia e responsabilità decisionale. Il minore è riconosciuto come soggetto di diritti civili e sociali.  Il Comune di Cava de’ Tirreni ed Eboli sempre attenti ai minori, ritengono fondamentale perseguire tale obiettivo attraverso la sensibilizzazione e valorizzazione di tale “categoria”.

Articolo precedenteCava, lunedì prossimo riprendono i dialoghi di “Cava Ci Appartiene”
Articolo successivoCava, dal 1° ottobre l’assistenza specialistica agli alunni disabili
Sono un giornalista e mi occupo di comunicazione pubblica in un Piano sociale di Zona. Amo leggere, sono appassionata del mare e nei miei consumi culturali ci sono il cinema, la musica e i beni artistici. Sono il presidente dell’Associazione Comunicazione&Territorio che pubblica Ulisse on line e organizza da undici edizioni la rassegna letteraria Premio Com&Te, che rappresenta, tra l'altro, un momento di confronto tra giovani studenti e scrittori del panorama letterario italiano. Ho collaborato per molti anni con testate giornalistiche a diffusione locale e regionale, quali Confronto, l’Opinione, il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, e curato uffici stampa ed attività di comunicazione pubblica ed istituzionale presso comuni, aziende pubbliche ed il Conservatorio statale Martucci di Salerno. Ho insegnato teoria e tecnica della comunicazione presso alcuni istituti superiori della provincia di Salerno. Seguo con grande attenzione le evoluzioni della comunicazione pubblica in Italia ed in particolare il gruppo dell’Associazione #PASocial. Credo che la Pubblica amministrazione debba stare là dove sta il cittadino e quindi anche utilizzare, con la dovuta accortezza, i canali social.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.