Salerno, concerto di Pasqua al Panathlon

0
178

Il Presidente del Panathlon Club di Salerno, Enzo Todaro, ha voluto organizzare, in occasione della  conviviale degli auguri pasquali,  un meraviglioso concerto all’Hotel Baia, con l’Orchestra del Liceo Musicale Alfano I,  che ha entusiasmato i soci e i tanti ospiti della serata. Trai tanti, il  Procuratore Capo di Salerno, Corrado Lembo; Il Comandante Provinciale dei Carabinieri  Riccardo Piermarini; il giudice Pasquale Andria,   Presidente del Tribunale per i Minorenni; il  Generale Antonio Mazzarotti, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza; l’Onorevole Guido Milanese e il Provveditore Renato Pagliara. L’orchestra, composta da venti elementi, diretta dal Maestro Espedito De Marino, docente di chitarra, con la collaborazione del Maestro  Marta Pignataro, docente di canto,  che ha curato le voci; del Maestro  Gerardo Sapere,  docente di percussioni, che ha curato gli arrangiamenti  e con  il Maestro,  Alfredo Capozzi, che ha curato la direzione fonica,  ha eseguito quattordici brani  della canzone classica napoletana,  partendo dal 1600,  con Michelemmà, proseguendo  poi con altri  brani  che hanno fatto la storia della Canzone Napoletana come  “Lo Guarracino”, del 1700; “Sul mare luccica”, (Santa Lucia), del 1849; “Marechiaro”, del 1885. Il  Maestro Di Marino ha poi  coinvolto il pubblico, che ha improvvisato un suggestivo coro a bocca chiusa, nell’esecuzione di un brano del 1893:’O Marenariello”.

L’orchestra, ha proposto poi “Torna a Surriento”, che  è stata cantata dal bravissimo Antonio Palumbo, un vero talento di cui sicuramente  sentiremo parlare; ” ‘O Paese d’ ‘o Sole”, del 1925;  il famoso brano del 1948 ‘a Scalinatella,  che il Maestro Espedito di Marino ha confermato  essere  stato  dedicato a Positano;  e ” Cu ‘mme” un brano scritto da Gragnaniello per Murolo e Mia Martini, che è stato interpretato in modo struggente, con passione  e grande coinvolgimento emotivo   da Francesca Albano, Federica Porcelli e Alessio  Mancuso.  Con ‘O Sole Mio, si è concluso il repertorio di canzoni classiche napoletane. Dopo un omaggio a Domenico Modugno con “Meraviglioso” e “Volare”, l’orchestra ha  eseguito due brani dedicati a Pino Daniele “Vento Di Passione”, interpretato da  Vincenzo Monetta e  Marta De Marino, che hanno saputo ricreare le magiche  atmosfere mediterranee delle melodie create dal  cantante napoletano scomparso da poco, e “Napule è” che è ormai diventata l’inno di Napoli.

Bravissimi tutti i componenti dell’Orchestra: Giusy Paollillo, al  primo violino;  Angela Matrone,  al secondo violino; Miriam Romei, alla  viola; Roberta Carotenuto,  al violoncello; Alessio Coppola, al  contrabasso; Giampiero Fortunato,  al  clarinetto; Alfonso Napoli  e  Diego Cantore alle chitarre; Anna Di Martino al mandolino; Giovanni La Ferrara, alla chitarra elettrica; Damiano De Matteis, al basso elettrico; Marco Matrone, alla tastiera; Domenico Vitelli, alla batteria. Il Maestro Di Marino, ha ricordato che l’orchestra dell’Istituto diretto dalla Preside Elisabetta Barone,  è stata a Verona al” Job & Orienta” e  al Teatro Cilea di Napoli, nell’ambito del progetto   “Il mare nella canzone napoletana”. “Saremo ospiti anche all’Expo di Milano”, ha  annunciato con orgoglio  il Maestro Marta Pignataro.

Soddisfatto il Presidente Todaro:”Abbiamo voluto rendere omaggio ai ragazzi dell’Istituto Alfano I la cui orchestra è una delle eccellenze di Salerno. E’ conosciuta per le sue qualità artistiche non solo nella nostra  provincia e nella nostra regione, ma  in tutta Italia. Questi giovani allievi esprimono una grande professionalità e, sotto la sapiente direzione di validi maestri, onorano la musica e la scuola italiana. Non è vero che i giovani sono la realtà di domani. Sono la realtà di oggi!”.

Prima dell’inizio del concerto, il Presidente Todaro  ha ricordato, con commozione,  di aver conosciuto  ed intervistato, 45 anni fa,  il maestro Espedito De Marino, quando era allievo  prediletto del grande  Roberto Murolo.

“Ha assorbito la gioia e il dolore di Napoli che trasmette attraverso le sue esecuzioni musicali”.  Il dottor Enzo Todaro ha  annunciato che la dottoressa Maria Marinelli, direttrice  del “Lloyd’s Baia Hotel”,  ha dato la propria disponibilità ad ospitare l’orchestra dell’Alfano I,  al completo, per un concerto nel periodo estivo e ad organizzare una mostra di un grande artista salernitano:  il maestro Bartolomeo Gatto.

Il Presidente  Todaro ha anche annunciato che il dottor Mariolino Grimaldi, socio del Panathlon, con il suo progetto sull’alimentazione, sperimentato con l’Università Federico II e con  “Farmagourmet”, da lui presieduta,  rappresenterà, il 9 e 10  giugno, Salerno all’Expo di Milano dove  si è classificato al decimo posto su 780 partecipanti al  bando  proposto dagli organizzatori dell’Expo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.