Orgoglio United: battuto il San Lorenzo Pizzolano per 6 reti a 0.

0
158

Ritorna il sorriso in casa United. Dopo tre partite deludenti dal punto di vista della classifica arriva puntuale la vittoria; battuto per 6 reti a 0 il Pizzolano. Tante note positive per mister Sabbarese, il quale oltre ad aver ritrovato i gol di bomber Mosca (per lui doppietta e raggiunta quota 17 reti che significa vetta della classifica marcatori), può sorridere per l’ottima prestazione delle “seconde linee” Ascione A., Melchionda e Todisco a dimostrazione che la rosa messagli a disposizione è di primissimo livello per la categoria in questione.

Ancora una volta lodevole la partita di Caso tra i pali, il quale riesce a mantenere inviolata la porta dimostrando tutto il suo valore e confermando la “legge del comunale di San Pietro”: 0 gol subiti dallo United tra le mura amiche durante l’arco di tutto il campionato. Da ammirare ancora una volta l’affetto e la passione dei tifosi sugli spalti, decisi come sempre a non lasciare soli i propri giocatori nel momento più difficile della stagione.

Passiamo al match. United a trazione anteriore, Sabbarese si presenta con un 3-4-1-2 spregiudicato, tra i pali il confermatissimo Caso, linea a tre composta dai fratelli Ascione e Toscano. Centrocampo con Murolo e Salsano sulle fasce, Carotenuto e Polacco in mediana. Sulla trequarti Coppola a supporto del duo Mosca-Senatore.

Si parte ed i primi indizi parlano chiaro: Pizzolano interamente dietro la linea del centrocampo a difesa di un improbabile 0-0, United invece deciso a far sua la partita. Gli uomini di Sabbarese appaiono subito più brillanti rispetto alle ultime uscite, in particolare Coppola e Murolo provano a suonare la carica con una serie di giocate nello stretto.

Gli spazi sono pochi e le prime occasioni nascono da azioni su calcio da fermo. Minuto 16, punizione battuta da Murolo dalla sinistra, cross perfetto per Mosca che colpisce di testa con la palla che finisce di poco a lato. Passano pochi minuti ed è il solito Murolo a provarci su punizione dal limite dell’area: il pallone dopo aver sorvolato la barriera, si spegne sul fondo a pochi centimetri dal palo. E’ il preludio al gol: il Pizzolano prova ad imbastire la prima sortita offensiva ma viene subito punito, grande chiusura di Carotenuto che rilancia l’azione, palla a Coppola che dribbla un paio di avversari e la cede a Murolo che di destro lancia Salsano tra le linee, il tocco di sinistro a incrociare è magistrale e il vantaggio United è cosa fatta. La Doce impazzisce, Salsano va ad esultare con i compagni in panchina e la partita finalmente si mette in discesa.

Lo United preme sull’acceleratore, ci prova prima Coppola dal limite, successivamente è Senatore a non trovare la porta con un tiro da dentro l’area. Minuto 30, la partita prende una piega decisa: cross di Murolo da calcio pazziato, deviazione con la mano di un uomo della barriera, per l’arbitro nessun dubbio, è calcio di rigore. Dal dischetto Mosca, delicato come non mai, segna regalando un “cucchiaio” di gioia alla Doce: è 2 a 0. Il bomber si ripete pochi minuti dopo, scaricando in rete una palla vagante in area, 17esimo centro stagionale per lui, 3 a 0 e squadre negli spogliatoi. Unico tiro in porta del Pizzolano al minuto 45, ma è bravo come al solito Caso a disinnescare la conclusione potente ma centrale.

Si ritorna in campo e subito una sostituzione per lo United, fuori Murolo e dentro Todisco. Primi minuti di sofferenza per lo United, che, rilassato per il largo vantaggio, concede un paio di occasioni al Pizzolano ma in entrambi i casi è super tra i pali Caso, per lui partita da 7 in pagella. Minuto 50, fuori Salsano tra gli applausi, dentro Melchionda, il modulo non cambia, è Todisco a spostarsi sulla trequarti e subito si fa notare con un tiro dalla distanza che finisce a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Lo United riprende a macinare gioco e al minuto 53 è ancora Todisco a provarci dalla lunga distanza, tiro potente ma centrale, il portiere para senza problemi. Dentro Bisogno e Sica al posto degli ottimi Carotenuto e Polacco, lo United però ha sempre lo stesso obiettivo: segnare.

Mosca suona la carica, invita la squadra a giocare la palla, i compagni eseguono e al minuto 65 arriva il 4 a 0: palla tra le linee per Todisco che alza la testa e serve Coppola, dribbling e cross dal fondo verso il dischetto, a rimorchio ancora Todisco che di sinistro apre troppo il piattone ma Melchionda si fa trovare pronto e corregge il pallone in rete. La partita continua e lo United non demorde, è ancora Melchionda a provarci dalla lunga distanza sfiorando la doppietta. Fuori anche Coppola, dentro un ritrovato Ferrara dopo l’ennesimo infortunio. E’ proprio quest’ultimo a sfiorare la rete pochi minuti dopo: palla a Todisco che la gira tagliando fuori mezza difesa, inserimento perfetto di Melchionda che di prima intenzione la mette al centro, perfetta l’imbucata di Ferrara che in spaccata colpisce il palo. E’ lo stesso Ferrara pochi minuti dopo a battere il calcio d’angolo che porta al primo gol stagionale di Toscano, 5 a 0.

Nel finale gloria anche per Todisco, al suo secondo gol in campionato, che si fa trovare pronto su una respinta corta del portiere in seguito ad un tiro di giustezza di Sica. Altri pochi spiccioli di gara ed il match finisce, risultato tennistico e tanta gioia sui volti dei tifosi e dei giocatori.

Vittoria che arriva sicuramente nel momento giusto, tanto morale per lo United che dovrà sfruttare la sosta per poter preparare al meglio la partita dell’anno contro il San Marzano in terra nemica. Sabbarese può dichiararsi soddisfatto, finalmente tutti i suoi giocatori si sono mostrati all’altezza, l’infermeria è vuota e gli squalificati hanno “scontato le loro pene”. Insomma, ci sono tutte le carte in regola per chiudere in bellezza questo campionato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.