Cava de’ Tirreni, proteste per la mancata attivazione del bus per Marina di Vietri. L’assessore Garofalo: “E’ colpa della Regione”

0
598
l'assessore Antonella Garofalo (foto di Aldo Fiorillo)

E’ di questi giorni la polemica sui social sulla mancata attivazione per il secondo anno consecutivo della linea del bus numero 62 per il percorso Cava-Vietri-Marina.

“Mi chiedo -scrive un cittadino in un post sui social- è così costoso e difficile attivare questo servizio? Siamo messi così male qui a Cava? Magari il mio consiglio è di tagliare altre spese inutili, e ce ne sono tante credetemi, dando così un servizio utile ai cittadini… assessori fatevi sentire è autotassatevi anche per questi servizi utili ai cittadini. Un plauso al sindaco Giovanni de Simone, sempre puntuale ad attivare la linea 63, consapevole che il disagio per salire da Marina è notevole, perché quando non è attivo questo servizio supplementare ci sono corse ogni due ore!!!”.

Immediata la risposta dell’assessore ai trasporti pubblici del Comune di Cava de’ Tirreni l’avvocato Antonella Garofalo.

“La linea 62 Cava Vietri -spiega la Garafolo- di competenza regionale. Il comune ha fatto richiesta per l’attivazione e si è in attesa di autorizzazione. In questo caso non ha alcuna rilevanza la situazione economica dell’ente. Purtroppo non è possibile attivarla autonomamente perché corsa extracittadina altrimenti si sarebbe fatto. Speriamo di ottenere in tempi brevi il servizio”.

Bene, non sappiamo se quel che dice l’assessore Garofalo sia del tutto rispondente alla realtà dei fatti, ma diamo per scontato che sia in tutto e per tutto davvero così.

Viene da domandarsi, però, visto che ormai siamo già a luglio, in estate più che inoltrata, e che estate!, quand’è che è stata presentata la richiesta di attivazione della corsa alla Regione Campania? Forse, ci si poteva muoversi per tempo.

In ogni caso, è mai possibile che per il secondo anno consecutivo salta questa attivazione? Qualcosa, cara assessore Garofalo, proprio non quadra.

C’è di più. Capiamo che i deputati regionali del Pd dopo aver preso i voti a Cava de’ Tirreni fanno orecchie da mercante quando si tratta della nostra città, ma la Garofalo, che è socialista, per avere questa benedetta autorizzazione perché non sollecita il consigliere regionale del suo partito, il socialista Andrea Volpe, che dicono essere molto attivo e valido?

Stiamo a vedere che succede nella speranza che non passi anche quest’estate senza che sia stata attivata l’ormai famigerata corsa 62  Cava-Marina di Vietri sul Mare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.