Cava, in pista anche Fabio Siani? A breve decimo candidato sindaco: un altro grillino

0
119

La partita per i candidati a sindaco alle prossime comunali di Cava de’Tirreni non si è ancora chiusa. Sono molti ancora, infatti, i cantieri aperti.

Ai nove candidati già ai blocchi di partenza, infatti, dovrebbe aggiungersi un decimo, vale a dire quello che fa capo all’altro spezzone del Movimento 5 Stelle metelliano, ovvero il gruppo degli Amici di Beppe Grillo. Sembra, infatti, che a giorni dovrebbe essere ufficializzato il candidato sindaco che, con o senza il simbolo pentastellato, comunque correrà alle prossime amministrative di maggio.

Resta sempre in piedi, anzi si accredita ogni giorno di più, l’ipotesi della candidatura a sindaco dell’uomo forte della politica cavese, vale a dire il consigliere regionale Giovanni Baldi. E’ troppo presto ancora, però, per l’ufficializzazione di questa candidatura che in ogni caso procede sottotraccia e tiene sospeso l’intero centrodestra metelliano diviso in tanti rivoli, quasi tutti ben lieti, però, di confluire in un unico alveo, quello sicuro rappresentato proprio da Giovanni Baldi.

Nel frattempo, continuano i giochi per cercare di semplificare un quadro politico terribilmente frammentato. In altre parole, tessere alleanze per giocarsi meglio le carte in campagna elettorale puntando di arrivare al ballottaggio. E in effetti, quelli che più cercano di trovare una soluzione diciamo così più larga e condivisa, sono Città Democratica, che ha come candidato sindaco Stefano Cicalese, e Fratelli d’Italia, che sabato prossimo presenteranno il loro candidato sindaco, Renato Aliberti.

Non è esclusa, in questa ottica, un’alleanza politico-elettorale tra queste due componenti, la prima di estrazione di sinistra quantunque civica, e l’altra decisamente di destra. Ad unire queste due componenti dovrebbe essere la candidatura a sindaco di Fabio Siani (nella foto), sulla cui persona convergerebbero senza problemi anche  Cicalese e Aliberti, che ritirerebbero così la loro attuale candidatura.

Lo scenario, per quanto gli interessati si affannino a definirlo di fantapolitica, è più che possibile, a patto però che Fabio Siani sciolga le sue riserve, anzi, ad onor del vero, superi la sua più che ribadita e totale indisponibilità. Le pressioni su Siani, portavoce di Fratelli d’Italia, ma anche commissario del Consorzio di Bacino dove Cicalese è dirigente e suo primo collaboratore, sono fortissime e a quanto pare non solo da parte di Edmondo Cirielli.

Alla fine, Fabio Siani potrebbe trovarsi costretto a cedere alle insistenze e quindi celebrare il matrimonio politico-elettorale fra gli uomini dell’ex sindaco diessino Luigi Gravagnuolo e quelli della destra di Cirielli.

Per questo, a quanto pare, il primo sostenitore della discesa in campo di Baldi sembra sia proprio Fabio Siani, il quale vede una via di uscita alle sue personali ambasce con l’ingresso di Fratelli d’Italia in un’aggregazione di centrodestra guidata appunto da Giovanni Baldi.

In conclusione, nonostante i nove candidati a sindaco messi in campo, siamo nel bel mezzo di un cantiere aperto con il cartello “lavori in corso” molto bene in vista.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.