Cava, il sindaco Servalli incontra la Polizia Locale: “Terrò io la delega alla Sicurezza”

0
138

 

Il neo sindaco Vincenzo Servalli omaggia la Polizia Locale incontrando i vigili presso il  Comando di via Ido Longo e chiede loro la massima collaborazione e un maggiore sforzo operativo.

“Innanzitutto vi dico -ha dichiarato Servalli- che non ho affidato a nessuno l’assessorato alla Sicurezza e alla Polizia Locale. Sono deleghe che terrò io e mi interfaccerò, direttamente, col Comandante, Giuseppe Ferrara.  Vi chiedo massima collaborazione. E’ necessario rimboccarsi le maniche per  sollevare la nostra città da questa stagnazione in cui è sprofondata. Dobbiamo sudarci lo stipendio, facendo il nostro dovere. Anche voi dovrete essere i protagonisti della svolta della nostra città”.

Quattro i settori su cui battere per  accrescere il livello di vivibilità e di sviluppo della città dei portici. Attività Produttive, Edilizia, Ambiente e Viabilità.

“I vari cambi di assessorati e comandanti, che si sono avuti negli ultimi anni -ha affermato il Sindaco- non hanno, di certo, favorito il lavoro e l’immagine della città. Confido, tantissimo, sulla vostra collaborazione . Dobbiamo fare attenzione a quelli che sono i punti fondamentali di sempre: l’Edilizia, la Viabilità, le Attività Produttive e  l’Ambiente”.

“Sul fronte Edilizia -ha proseguito- voglio capire a cosa sono dovute le varie problematiche che hanno portato ad un carico di lavoro che stenta a riprendere il suo giusto ritmo. Dobbiamo riparare questo settore ed essere puntuali nelle risposte. Per l’Ambiente, mi aspetto che nell’arco di tre mesi, si innalzi la percentuale delle sanzioni per l’errato conferimento dei rifiuti. Attenzione puntata anche alle Attività Produttive. Non puntare il fucile contro, ma stabilire le condizioni affinchè si rispettino le regole”.

Insomma, oggi, come è giusto, il Sindaco ha usato la carota, ma non è da escludere che in futuro sia costretto a minacciare se non addirittura ad usare il bastone, quello del comando.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.