Ulisse Online | Homepage
Prima casa e agevolazioni fiscali

Prima casa e agevolazioni fiscali

di - 0 Commenti 🕔19/05/2017

Da una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Roma in tema di agevolazioni fiscali per l’acquisto della “prima casa”, nelle ipotesi in cui l’acquirente faccia parte della Guardia di Finanza, l’Amministrazione finanziaria non può revocare il beneficio concesso qualora l’acquirente stesso oppure il coniuge non abbiano trasferito la residenza nel comune dove è situato l’immobile entro 18 mesi dal rogito. È quanto emerge da una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Roma.

Premesso che per usufruire dei benefici fiscali “prima casa”l’abitazione deve trovarsi nel territorio del Comune in cui l’acquirente ha la propria residenza.

Se residente in altro comune, entro 18 mesi dall’acquisto l’acquirente deve trasferire la residenza in quello dove è situato l’immobile. La dichiarazione di voler effettuare il cambio di residenza deve essere contenuta, a pena di decadenza, nell’atto di acquisto.

Per il personale delle Forze armate e delle Forze di polizia,in virtù di quanto stabilisce l’articolo 66 della Legge n. 342 del 2000, non è richiesta la condizione della residenza nel comune di ubicazione dell’immobile acquistato con le agevolazioni “prima casa”.

Per cui ad avviso della Commissione Tributaria Regionale di Roma (sentenza n. 1563/9/17) in tema di agevolazioni cosiddette “prima casa”, nelle ipotesi in cui l’acquirente faccia parte della Guardia di Finanza l’Amministrazione finanziaria non può revocare il beneficio concesso, qualora l’acquirente stesso oppure il coniuge non abbiano trasferito la residenza per tempo, ossia entro 18 mesi dal rogito, sempre che ricorrano le altre condizioni previste dalla norma agevolatrice.

Secondo la Commissione, per non frustrare le finalità dell’articolo 66 della Legge n. 242 del 2000e del la normativa costituzionale e ordinaria stabilita a tutela della famiglia, si deve ritenere che anche per il coniuge di un appartenente alle Forze armate o a quelle di polizia non sia richiesta la condizione della residenza nel comune di ubicazione dell’immobile acquistato con le agevolazioni prima casa.

È illegittimo l’avviso di liquidazione delle maggiori imposte emesso dall’Agenzia delle Entrate nei confronti del coniuge di un soggetto appartenente alle Forze di polizia che non abbia stabilito, entro 18 mesi dalla data dell’atto, la residenza nell’immobile acquistato con i benefici “prima casa”.

Il caso.

Il giudizio nasce dal ricorso proposto dalla moglie di un finanziere, che, a parere dell’Agenzia delle Entrate, non aveva diritto alle agevolazioni attribuite dalla Legge n. 342 del 2000, articolo 66,agli appartenenti alle Forze di polizia.

In pratica, nel caso di specie, il trasferimento nel comune dove si trova l’abitazione agevolata è avvenuto tardivamente da parte di entrambi i coniugi (acquirenti), e l’Ufficio ha disposto la revoca dei benefici nei riguardi della moglie, ritenendo che soltanto per il marito valesse la norma sopra citata, secondo cui per il personale delle Forze armate non opera la decadenza dalle agevolazioni c.d. “prima casa” nel caso di mancato trasferimento della residenza entro 18 mesi nel comune in cui è situato l’immobile. Ebbene, l’operato dell’Agenzia delle Entrate ha trovato conferma nel giudizio di primo grado, mentre in appello la contribuente ha ottenuto l’annullamento dell’avviso di liquidazione emesso in relazione alla revoca delle aliquote agevolate.

La Commissione Tributaria Regionale di Roma ha condiviso gli assunti della contribuente, secondo cui:l’articolo 66, comma 1, della Legge 342/00 detta agevolazioni fiscali per il personale delle Forze armate, prevedendo in particolare che non si determina la revoca delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa, nel caso di mancato trasferimento della residenza entro 18 mesi nel comune in cui è situato l’immobile;la suddetta norma rende ininfluente per i militari e gli appartenenti alle Forze di polizia, ai fini delle agevolazioni “prima casa”, la condizione della residenza nel comune ove sorge l’unità abitativa, nonché la dichiarazione di voler stabilire la residenza nello stesso comune entro 18 mesi;questo regime di favore si deve ritenere applicabile anche al coniuge, ciò perché fra gli obblighi che sorgono dal vincolo coniugale vi è quello della coabitazione; e se la deroga prevista dalla Legge 342 cit. si applicasse al solo comproprietario militare di carriera e non anche al coniuge convivente a carico, si perverrebbe all’iniquo effetto che, per non vedersi revocati i benefici, il coniuge sarebbe obbligato a trasferire la residenza in luogo diverso dall’abitazione principale. Legge n. 342 del 2000Art. 66 Modifiche al regime di agevolazione fiscale per l’accesso alla prima casa a favore del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia

“1

Ai fini della determinazione dell’aliquota relativa all’imposta di registro ed all’imposta sul valore aggiunto da applicare ai trasferimenti di unità abitative non di lusso, secondo i criteri di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 agosto 1969, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 27 agosto 1969, acquistate dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare, nonché da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile non è richiesta la condizione della residenza nel comune ove sorge l’unità abitativa, prevista dalla nota II-bis dell’articolo 1 della tariffa, parte I, annessa al testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, e successive modificazioni”.

I rilievi della CTR di Roma. Con la sentenza in esame, i giudici della CTR di Roma, muovendo dal dato normativo (art. 66 L. 342/00)e da alcune precisazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 207 del 16 novembre 2000, stabiliscono che:è illegittima la revoca della agevolazione fiscale nei confronti del coniuge dell’appartenente alle Forze di polizia, che non abbia stabilito, entro 18 mesi.

SAT srl

Commenti

Nessun commento

Non ci sono ancora commenti per questo articolo

Scrivi un commento

Rispondi

Da oggi a domenica le iniziative di Legambiente per spiagge e fondali puliti

Da oggi a domenica le iniziative di Legambiente per spiagge e fondali puliti

26/05/2017

Dal 26 al 28 maggio liberiamo le spiagge e i...

Province, Cirielli: “Pd e Governo trovino risorse, gravi rischi per la popolazione”

Province, Cirielli: “Pd e Governo trovino risorse, gravi rischi per la popolazione”

25/05/2017

“Oggi, in Commissione Bilancio, nel corso dell'esame del decreto legge...

Salerno, Camera di Commercio: sono 16.215 le imprese giovanili nella nostra provincia

Salerno, Camera di Commercio: sono 16.215 le imprese giovanili nella nostra provincia

26/05/2017

In provincia di Salerno, alla data del 31 dicembre 2016,...

Burocrazia, le piccole e medie imprese “rischiano” 111 controlli l’anno

Burocrazia, le piccole e medie imprese “rischiano” 111 controlli l’anno

13/05/2017

Si rafforza il potere ispettivo dello Stato e delle strutture...

Istat, “rivisto” al rialzo il Pil 2017

Istat, “rivisto” al rialzo il Pil 2017

22/05/2017

Nota mensile Istat sull'andamento dell'economia italiana. Nel 2017 si prevede...

“Illusioni” alla sala Pasolini chiude la stagione di Mutaverso Teatro

“Illusioni” alla sala Pasolini chiude la stagione di Mutaverso Teatro

24/05/2017

La seconda stagione Mutaverso Teatro, diretta da Vincenzo Albano di...

Istat: rispetto alla media del 2010, nel 2016 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,6%

Istat: rispetto alla media del 2010, nel 2016 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,6%

04/04/2017

Nel quarto trimestre 2016, sulla base delle stime preliminari, l'indice...

Istat, gli indici di produzione nelle costruzioni e costi di costruzione

Istat, gli indici di produzione nelle costruzioni e costi di costruzione

19/01/2017

A novembre 2016, rispetto al mese precedente, l'indice destagionalizzato della...

Istat, compravendite immobiliari in crescita (+20,6%)

Istat, compravendite immobiliari in crescita (+20,6%)

04/11/2016

Nel secondo trimestre 2016 le convenzioni notarili di compravendita per...

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

di - 30/04/2017

Salernitana, Franca Masi è Dirigente scolastica dell’Istituto di Istruzione Superiore...

Il meraviglioso vinile di Penny Lane

Il meraviglioso vinile di Penny Lane

di - 09/05/2017

Il meraviglioso vinile di Penny Lane è una favola moderna...

Booking mobile: il nuovo trend dei viaggi on line

Booking mobile: il nuovo trend dei viaggi on line

di - 07/04/2017

Da tempo si parla di come le prenotazioni da dispositivi mobile siano...

Il Sindaco può agire o resistere in giudizio anche senza Giunta

Il Sindaco può agire o resistere in giudizio anche senza Giunta

di - 23/03/2016

In mancanza di una disposizione statutaria che la richieda espressamente...

Il latte non è per tutti!

Il latte non è per tutti!

di - 04/05/2016

Abbiamo finora visto alcune caratteristiche peculiari del latte ed i...

La capitozzatura, un estremo rimedio!

La capitozzatura, un estremo rimedio!

di - 05/02/2017

È una pratica considerata dannosa dagli esperti del verde, ma...

Prima casa e agevolazioni fiscali

Prima casa e agevolazioni fiscali

di - 19/05/2017

Da una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Roma...

Alfredo Carbone: “Cava è una città con un enorme potenziale turistico che potrebbe essere meglio valorizzato”

Alfredo Carbone: “Cava è una città con un enorme potenziale turistico che potrebbe essere meglio valorizzato”

di - 20/05/2017

Per la rubrica Paese mio questo mese proponiamo il giovane...

La Pasqua ortodossa a Corfù

La Pasqua ortodossa a Corfù

di - 05/03/2016

La celebrazione della Pasqua sull’isola di Corfù è l’evento più...