Cava, il Comune sblocca i fondi regionali per il contributo alloggiativo

0
81

A seguito della transazione dell’Amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni con la Regione Campania, relativa ai canoni di depurazione e fognatura non versati dal 2007 al 2013, a causa del ritardo nella definizione di un conflitto di competenza tra enti, sono stati sbloccati i fondi destinati ai contributi alloggiativi.

“Proseguiamo nell’azione di messa in ordine dei conti comunali – afferma l’Assessore al Bilancio Adolfo Salsano – risolvendo questioni incancrenite da anni e, come in questo caso, dando risposte alle fasce più bisognose della popolazione”.

L’attività degli Assessorati ai Servizi Sociali e Bilancio ha permesso di definire con la Regione la rateizzazione dei canoni arretrati per l’importo di 3.226.323,64, oltre iva al 10%, in dieci anni, ciò consentirà la riattivazione dei fondi regionali e quindi non appena saranno trasferite le dotazioni economiche dalla Regione Campania al Comune di Cava de’ Tirreni sarà possibile avviare tutte le procedure per il pagamento dei contributi alloggiativi relativi agli anni 2010, 2014 e 2015.

“Naturalmente – aggiunge l’Assessore alle politiche sociali, Enrico Bastolla – i contributi alloggiativi saranno erogati non appena arriveranno materialmente i fondi dalla regione. Gli uffici sono già pronti per procedere celermente alla definizione di tutta la procedura per predisporre i pagamenti, credo non prima dell’inizio del prossimo anno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here