Ulisse Online | Homepage
Francesca Romaldo e il difficile, duro mestiere del giornalista

Francesca Romaldo e il difficile, duro mestiere del giornalista

di - 0 Commenti 🕔11/03/2017

Francesca Romaldo è una giovane giornalista professionista,  originaria di Cava de’ Tirreni, Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno e due Master in Giornalismo, ha iniziato a lavorare alla Cronaca di Roma di Repubblica. Dopo qualche anno è tornata in Campania per coordinare la redazione giornalistica dell’inviato di Striscia la Notizia Luca Abete, successivamente ha lavorato a Salerno, in un’agenzia di comunicazione, dove ha imparato  le basi dei social media marketing e le ha applicate al mondo del giornalismo (e non so lo).Contemporaneamente ha portato avanti alcuni entusiasmanti progetti personali, insieme al suo compagno Fabiano Pagliara, occupandosi della produzione esecutiva e della comunicazione di videoclip diventati, poi, virali on line. Tornata a Roma viene assunta  da Sportnetwork, la società che gestisce le edizioni online di Corriere dello Sport e Tuttosport. Qui, per un anno, si occupa sia della redazione di articoli che del lato “social” delle testate, curando la presenza strategica su Facebook, Twitter e Google Plus. Oggi lavora per Repubblica nella redazione nazionale delle Guide ai Sapori e ai Piaceri d’Italia e, parallelamente, si occupa di strategie per piccole e grandi aziende.

 Francesca2Da quanto tempo vive lontana da Cava de’ Tirreni?

Vivo lontano da Cava – lontano da casa – da 3 anni ormai. Ma prima ancora sono stata a Roma per lunghi periodi per studiare e poi per lavoro. Insomma ho, fino ad ora, sempre fatto la spola tra le due città.

La  “passione” per la comunicazione, quanto ha influito nella scelta di lasciare Cava de’ Tirreni sua città natale?

Non la considero un’influenza, quanto piuttosto una casualità. Sono andata via perché mi era stata prospettata una buona opportunità, ma credo che, nonostante tante difficoltà, anche in Campania si possano trovare realtà stimolanti, non solo nel mondo della comunicazione.

Il suo percorso professionale, l’ha portato in varie città: Napoli, Roma, cosa deve ad ognuna di queste sul piano umano e professionale?

Roma, dove oggi vivo,  è una città che sta attraversando una fortissima crisi culturale e sociale. Le devo tanto perché mi ha dato la possibilità di emanciparmi e costruirmi un buon curriculum, ma qui, come immagino accada in ogni metropoli, i rapporti umani sono difficili, le distanze enormi, la solitudine un rischio da calcolare. Napoli vive, invece, un incredibile periodo di rinascita. Io l’ho vissuta prima da studentessa, durante la Scuola di Giornalismo, in quello che è uno dei periodi più gioiosi della mia crescita professionale. Ne ho apprezzato tantissimo la bellezza, innanzitutto, e poi il fermento artistico e i continui spunti creativi. Lavorando, poi, a Striscia la Notizia ne ho scoperto anche i lati oscuri. Dietro tanti racconti negativi c’è una vitalità, una forza e una gioia difficilmente riscontrabili in altre città italiane.

Francesca1Fare il giornalista a Roma, Milano o altre città del nord è più facile che scrivere dal  Sud?

Io non credo che sia più o meno facile. Credo che fare il giornalista sia difficile e duro ovunque. E che per farlo ci voglia tantissima forza di volontà, spirito di sacrificio e anche un po’ di fortuna. A tutto questo va aggiunta, anche, una buona dose di “istinto di sopravvivenza”. Un giorno un caporedattore mi disse: “Qui in redazione resistete, nel tempo, solo voi donne. Sarà perché avete uno spirito di abnegazione innato”.

Il suo ricchissimo bagaglio formativo tra cui, Il Concerto del Primo Maggio – redattrice di testate online quali Corriere dello Sport e Tuttosport o l’agenzia di comunicazione.  Quanto queste esperienze hanno contribuire a formare la professionista di oggi?

Ognuna di queste esperienze, anche se brevi o negative, hanno contribuito a farmi diventare quella che sono oggi. Non rinnego niente, né la vita di redazione, né gli scontri con responsabili arroganti, né i mesi di lavoro mai pagati, pagati in ritardo o pagati con stipendi miseri. Grazie a loro sono più forte, più formata, più competente.

Migliaia di giovani meridionali sono costretti a lasciare il proprio paese d’origine e spesso l’Italia per potersi realizzare sul piano umano e professionale, pensi che è più eroe chi rimane o chi fugge?

Non ci sono eroi, ma storie. E non deve esserci scontro tra chi resta e chi va via, ma solo complicità e comprensione. La natura umana ci porta a desiderare ciò che non abbiamo. Così, spesso accade che chi è andato via vorrebbe ritornare, mentre chi è restato sogna una vita lontano. La verità è che ognuno ha la sua storia da scrivere, una storia dal valore inestimabile che non cambia con la collocazione geografica. Le grandi idee possono nascere ovunque, nelle grandi città e nelle periferie.

Francesca4Il “mestiere” di giornalista oggi è più facile o più difficile di ieri?

È sostanzialmente cambiato. Ugualmente complesso, ma estremamente differente. Le nuove tecnologie hanno stravolto le fonti, i linguaggi e la velocità con cui nasce e si propaga una notizia.

Ai giovani che vogliono intraprendere la professione giornalistica, cosa sente di consigliare?

Studiate e leggete tanto, specializzatevi in un settore specifico, imparate le lingue. Poi iniziate la gavetta puntando in alto. E ad un certo punto guardatevi allo specchio e chiedetevi se questo mestiere fatto di sacrifici, orari sballati e corse contro il tempo fa per voi. Se la risposta è, ancora, un Sì entusiasta, allora state andando nel verso giusto.

SAT srl

Commenti

Nessun commento

Non ci sono ancora commenti per questo articolo

Scrivi un commento

Rispondi

Da oggi a domenica le iniziative di Legambiente per spiagge e fondali puliti

Da oggi a domenica le iniziative di Legambiente per spiagge e fondali puliti

26/05/2017

Dal 26 al 28 maggio liberiamo le spiagge e i...

Province, Cirielli: “Pd e Governo trovino risorse, gravi rischi per la popolazione”

Province, Cirielli: “Pd e Governo trovino risorse, gravi rischi per la popolazione”

25/05/2017

“Oggi, in Commissione Bilancio, nel corso dell'esame del decreto legge...

Salerno, Camera di Commercio: sono 16.215 le imprese giovanili nella nostra provincia

Salerno, Camera di Commercio: sono 16.215 le imprese giovanili nella nostra provincia

26/05/2017

In provincia di Salerno, alla data del 31 dicembre 2016,...

Burocrazia, le piccole e medie imprese “rischiano” 111 controlli l’anno

Burocrazia, le piccole e medie imprese “rischiano” 111 controlli l’anno

13/05/2017

Si rafforza il potere ispettivo dello Stato e delle strutture...

Istat, “rivisto” al rialzo il Pil 2017

Istat, “rivisto” al rialzo il Pil 2017

22/05/2017

Nota mensile Istat sull'andamento dell'economia italiana. Nel 2017 si prevede...

“Illusioni” alla sala Pasolini chiude la stagione di Mutaverso Teatro

“Illusioni” alla sala Pasolini chiude la stagione di Mutaverso Teatro

24/05/2017

La seconda stagione Mutaverso Teatro, diretta da Vincenzo Albano di...

Istat: rispetto alla media del 2010, nel 2016 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,6%

Istat: rispetto alla media del 2010, nel 2016 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,6%

04/04/2017

Nel quarto trimestre 2016, sulla base delle stime preliminari, l'indice...

Istat, gli indici di produzione nelle costruzioni e costi di costruzione

Istat, gli indici di produzione nelle costruzioni e costi di costruzione

19/01/2017

A novembre 2016, rispetto al mese precedente, l'indice destagionalizzato della...

Istat, compravendite immobiliari in crescita (+20,6%)

Istat, compravendite immobiliari in crescita (+20,6%)

04/11/2016

Nel secondo trimestre 2016 le convenzioni notarili di compravendita per...

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

di - 30/04/2017

Salernitana, Franca Masi è Dirigente scolastica dell’Istituto di Istruzione Superiore...

Il meraviglioso vinile di Penny Lane

Il meraviglioso vinile di Penny Lane

di - 09/05/2017

Il meraviglioso vinile di Penny Lane è una favola moderna...

Booking mobile: il nuovo trend dei viaggi on line

Booking mobile: il nuovo trend dei viaggi on line

di - 07/04/2017

Da tempo si parla di come le prenotazioni da dispositivi mobile siano...

Il Sindaco può agire o resistere in giudizio anche senza Giunta

Il Sindaco può agire o resistere in giudizio anche senza Giunta

di - 23/03/2016

In mancanza di una disposizione statutaria che la richieda espressamente...

Il latte non è per tutti!

Il latte non è per tutti!

di - 04/05/2016

Abbiamo finora visto alcune caratteristiche peculiari del latte ed i...

La capitozzatura, un estremo rimedio!

La capitozzatura, un estremo rimedio!

di - 05/02/2017

È una pratica considerata dannosa dagli esperti del verde, ma...

Prima casa e agevolazioni fiscali

Prima casa e agevolazioni fiscali

di - 19/05/2017

Da una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Roma...

Alfredo Carbone: “Cava è una città con un enorme potenziale turistico che potrebbe essere meglio valorizzato”

Alfredo Carbone: “Cava è una città con un enorme potenziale turistico che potrebbe essere meglio valorizzato”

di - 20/05/2017

Per la rubrica Paese mio questo mese proponiamo il giovane...

La Pasqua ortodossa a Corfù

La Pasqua ortodossa a Corfù

di - 05/03/2016

La celebrazione della Pasqua sull’isola di Corfù è l’evento più...