Ulisse Online | Homepage
Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

di - 0 Commenti 🕔30/04/2017

Salernitana, Franca Masi è Dirigente scolastica dell’Istituto di Istruzione Superiore Della Corte-Vanvitelli di Cava de’ Tirreni. Laureatasi nel 1985 in Lingue e Letterature straniere, avvia, giovanissima, l’insegnamento unitamente ad un ricco programma di approfondimento professionale con periodi di soggiorno-studio presso la prestigiosa Università del Sussex di Brighton. ”Mi sono laureata in tre anni ed una sessione – ama ricordare per spronare gli alunni allo studio -  e  a 21 anni insegnavo in un Istituto superiore che aveva anche un corso serale. Gli alunni erano più grandi di me ed io mi rivolgevo loro usando il ‘lei’!”.

Frequenta, successivamente, corsi di perfezionamento su teorie e metodi della programmazione e valutazione scolastica, presso il dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Ateneo salernitano e prende parte a  progetti per la riduzione della dispersione scolastica. Svolge attività di docenza per le Certificazioni europee della Lingua inglese e funzione di tutor per i Corsisti tirocinanti di Lingua e Letteratura inglese della Scuola di specializzazione all’insegnamento. E’ leader nei soggiorni-studio all’estero e animatore nell’ambito dei Project-Work rivolti alla Scuola dell’Autonomia. Partecipa al Seminario di studio “Humanistic Language Teaching”, tenuto da Sheelagh Deller, ricercatrice e formatrice di Pilgrims, ente di formazione riconosciuto dal British Council e centro di eccellenza per la didattica dell’inglese. E’ attiva nel volontariato presso strutture comunali e private di insegnamento della lingua inglese per soggetti bisognosi.

Preside Masi foto2Dirigente scolastica del Vanvitelli-Della Corte dal 2013, non sembra intenzionata a lasciarlo per privilegiare una sede più comoda. “Abbiamo avviato, di concerto con insegnanti e studenti, tante attività rivolte al mondo esterno perché è con esso che i nostri giovani dovranno confrontarsi nel futuro prossimo e – avverte con fermezza –  voglio continuare ad offrire il mio contributo a tutti i percorsi ideati”. Del resto, l’Istituto si distingue per le tante proposte formative come il progetto “Uomini e popoli senza barriere”, a titolarità del Miur, Dipartimento per le Pari Opportunità, arricchito dal prezioso apporto di Libera, Legambiente e dell’Associazione teatrale AICS. Ed anche i percorsi di Istruzione di II livello per adulti sono il segnale di una scuola  “aperta al confronto e alla valorizzazione delle diversità”, come dichiara la Preside Franca Masi mostrando orgogliosa il murales, realizzato dagli studenti, che dà il benvenuto all’Istituto, nel quale Mamma Lucia e Gandhi,  Della Corte e  Steve Jobs, Vanvitelli  e Dante, Paperon de’ Paperoni e Newton formano un simpatico ed ironico consesso, pur così distanti tra loro per epoche ed appartenenza culturale.

Tanti, dunque, gli impegni professionali ed istituzionali della Dirigente che, tuttavia, non le impediscono di vivere momenti squisitamente privati come la dedizione alla famiglia, alla lettura, alla musica. “Mi sono sempre piaciuti i cantautori italiani come De Andrè, Dalla, De Gregori, Pino Daniele anche perché – ricorda Franca Masi – amavo intonare le loro canzoni con la chitarra, strumento che ancora mi diletto, ogni tanto, a suonare”. La poliedrica dirigente sorride anche agli sport ‘estremi’. “Mi sono avvicinata agli sport d’aria come il paracadutismo, conseguendo il brevetto, e ho provato anche la sensazione meravigliosa di pilotare l’aereo, sebbene solo un CESNA!”

Il tratto principale del suo carattere?           

Molti  mi dicono l’altruismo e il coraggio… vorrei fosse proprio così!

La qualità che preferisce in un uomo?         

La generosità intesa come dedizione ad una qualsiasi causa in cui si crede fermamente.

E in una donna?                                               

Non faccio distinzioni di genere. Posso solo aggiungere che, come per l’uomo, apprezzo molto la disponibilità all’ascolto, all’accoglienza, al darsi agli altri.

Il suo migliore amico o amica?                      

Si chiama Lia ed ora vive e  lavora a Milano. Pur non essendo vicine fisicamente, lo siamo spiritualmente. Abbiamo condiviso non solo il percorso universitario ma tante esperienze formative.

Il suo principale difetto?                                

Dare fiducia a persone che, forse, non la meriterebbero. Sbaglio, a volte, ad investire, anche emotivamente, in persone opportuniste.

E un pregio?                                                     

La capacità di ascolto dell’altro.

La persona cui chiederebbe consiglio?          

È la persona cui mi rivolgo per i consigli importanti. Don Antonio Manganella, un caro amico nonché il mio “padre spirituale”, per usare un termine un po’ desueto.

Il giorno più felice della sua vita?                  

Non esiste, per fortuna, solo un giorno più felice. Oltre a quelli un po’ scontati come i giorni in cui ho dato alla luce i miei tre figli, includerei quelli in cui avverto di fare le “cose giuste” oppure quando ho il piacere di incontrare le “persone giuste”.

E il più infelice?                                                

Detesto gli addii. Persone care che non vedrò più. La perdita di persone cui ero molto legata, come mia nonna.

L’ultima volta che ha pianto?                        

Pochi giorni fa, condividendo un dolore di mia figlia Adriana.

Lo sbaglio che non rifarebbe?                         

Vivrei con meno sofferenze situazioni che, al momento, mi sembravano senza uscita.

Il suo rimpianto?                                               

Non aver dimostrato abbastanza alle persone che amavo, il mio sentimento.

Il colore preferito?                                            

Blu. In tutte le tonalità. A tale proposito sono molto contenta che il logo dell’Istituto che ho l’onore di dirigere, l’IIS Della Corte – Vanvitelli, nonché la sua pitturazione interna, merito degli alunni, è proprio di una splendida tonalità di azzurro.

La bevanda preferita?                                     

Un liquore che prepara mio marito con le foglie di amarena.

Il piatto preferito?                                            

Parmigiana di melanzane.

Il libro preferito da sempre?                            

“Memorie di Adriano” di Marguerite Yourcenar.

Il libro letto di recente che consiglierebbe?  

Sto leggendo “L’amica geniale” di Elena Ferrante. Lo trovo molto coinvolgente.

Scrittori preferiti?                                            

Non mi stanco mai dei grandi classici come Dante, Shakespeare, Kafka, Dostoevskij, Marquez.

Poeti preferiti? 

I miei grandi amori sono Dante e Leopardi, ma come non citare Neruda e la Merini…

La materia scolastica preferita?                    

Italiano, Storia, le lingue.

La città preferita?                                           

Napoli, in assoluto.

E quelle che vorrebbe visitare?                    

Johannesburg, Chicago, Gerusalemme e tante altre ancora.

Attore o attrice preferito/a?                             

Robert De Niro, Al Pacino, Charlie Chaplin. Tra gli italiani: Marcello Mastroianni, Vittorio De Sica, Giancarlo Giannini, Pierfrancesco Favino, Luigi Lo Cascio.

Preside Masi foto1

Cantante preferito?                                         

Tra gli italiani: Paolo Conte, Pino Daniele. Tra gli stranieri: Sting, U2.

Sport preferito?                                               

Amo molto lo sport e per anni ho praticato il nuoto a livello agonistico ottenendo anche il brevetto di salvamento. Mi sono poi avvicinata agli sport d’aria come il paracadutismo (anche qui ho conseguito il brevetto) e ho provato anche la sensazione meravigliosa di pilotare l’aereo (anche se solo un CESNA). Di tutto ciò serbo un ricordo bellissimo e ritengo anche su base alla mia esperienza che proprio lo sport possa forgiare il carattere nella determinazione, nello spirito di gruppo e, per quel che mi riguarda, nel rispetto e nell’amore per l’ambiente che ci circonda.

Animale preferito?                               

Ho una gattina dolcissima ed affettuosa di nome Kitty. Non immagino la nostra famiglia senza di lei …

Fiore preferito?                                     

Amo le margherite ma le rose, in genere, sono un classico intramontabile.

La canzone che fischia più spesso?      

Purtroppo non so fischiare bene ma se mi capita di tener in mente un ritmo, sicuramente è uno che mi dà energia.

A quale personaggio farebbe la corte?  

Mi piacerebbe incontrare Josè Mujica, il presidente uruguaiano che apprezzo per la sua saggezza e la semplicità dei grandi uomini come lui.

Quello più odiato?                                 

Sicuramente i sacerdoti pedofili e chi approfitta del suo ruolo per mortificare i deboli.

Film cult?

“Quarto Potere” di Orson Welles.

Ultimo film visto?                                    

“Il cliente” di A. Farhadi.

Personaggio storico più ammirato?      

Lorenzo il Magnifico, Leonardo Da Vinci, Galileo Galilei.

E quello più detestato?                             

Hitler.

Ha un sogno ricorrente?                         

Nessuno in particolare ma nei momenti di tensione mi capita di sognare spesso di precipitare dalla scogliera della nostra splendida Costiera Amalfitana!

Il regalo più bello che abbia mai ricevuto?

Più che ricevere amo molto fare regali.

Se potesse rinascere, farebbe lo stesso mestiere?

Non so se proprio lo stesso mestiere ma sicuramente farei sempre un lavoro che presupponga una relazione costante con gli altri.

Se dovesse cambiare qualcosa nel suo fisico, che cosa cambierebbe?

Non mi immagino diversa da come sono.

Cosa cambierebbe della sua vita, se potesse? 

In questo momento non cambierei nulla.

Un capriccio che non si è mai tolto?          

Non sono capricciosa.

Ultima volta che si è arrabbiata?                

Ieri, con un alunno.

Che cosa detesta di più?                                  

La vigliaccheria.

Le colpe che le ispirano maggiore indulgenza?

Le azioni compiute per disperazione.

Crede in Dio?                                                

Fermamente. Riconosco di avere ricevuto un grande dono.

Come vorrebbe morire?                                  

Avendo lasciato una “grande eredità d’affetti”.

Stato d’animo attuale?                                     

Sono piuttosto serena anche se a volte traspare un’inquietudine di fondo.

Il suo motto?                                                    

“Good better best

Never never rest

‘Till your good is better

And your better is the best”

Questo è quello che ho “adottato” da quando ho iniziato a studiare l’inglese, materia che ho insegnato al liceo prima di diventare dirigente. Recentemente ho apprezzato molto un incitamento letto nell’ultimo libro di Massimo Gramellini “Si diventa grande non con i “se” ma con i “nonostante”. (in copertina foto di Gabriele Durante)

SAT srl

Commenti

Nessun commento

Non ci sono ancora commenti per questo articolo

Scrivi un commento

Rispondi

Da oggi a domenica le iniziative di Legambiente per spiagge e fondali puliti

Da oggi a domenica le iniziative di Legambiente per spiagge e fondali puliti

26/05/2017

Dal 26 al 28 maggio liberiamo le spiagge e i...

Province, Cirielli: “Pd e Governo trovino risorse, gravi rischi per la popolazione”

Province, Cirielli: “Pd e Governo trovino risorse, gravi rischi per la popolazione”

25/05/2017

“Oggi, in Commissione Bilancio, nel corso dell'esame del decreto legge...

Salerno, Camera di Commercio: sono 16.215 le imprese giovanili nella nostra provincia

Salerno, Camera di Commercio: sono 16.215 le imprese giovanili nella nostra provincia

26/05/2017

In provincia di Salerno, alla data del 31 dicembre 2016,...

Burocrazia, le piccole e medie imprese “rischiano” 111 controlli l’anno

Burocrazia, le piccole e medie imprese “rischiano” 111 controlli l’anno

13/05/2017

Si rafforza il potere ispettivo dello Stato e delle strutture...

Istat, “rivisto” al rialzo il Pil 2017

Istat, “rivisto” al rialzo il Pil 2017

22/05/2017

Nota mensile Istat sull'andamento dell'economia italiana. Nel 2017 si prevede...

“Illusioni” alla sala Pasolini chiude la stagione di Mutaverso Teatro

“Illusioni” alla sala Pasolini chiude la stagione di Mutaverso Teatro

24/05/2017

La seconda stagione Mutaverso Teatro, diretta da Vincenzo Albano di...

Istat: rispetto alla media del 2010, nel 2016 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,6%

Istat: rispetto alla media del 2010, nel 2016 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,6%

04/04/2017

Nel quarto trimestre 2016, sulla base delle stime preliminari, l'indice...

Istat, gli indici di produzione nelle costruzioni e costi di costruzione

Istat, gli indici di produzione nelle costruzioni e costi di costruzione

19/01/2017

A novembre 2016, rispetto al mese precedente, l'indice destagionalizzato della...

Istat, compravendite immobiliari in crescita (+20,6%)

Istat, compravendite immobiliari in crescita (+20,6%)

04/11/2016

Nel secondo trimestre 2016 le convenzioni notarili di compravendita per...

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

Franca Masi: “Sbaglio, a volte, ad investire in persone opportuniste”

di - 30/04/2017

Salernitana, Franca Masi è Dirigente scolastica dell’Istituto di Istruzione Superiore...

Il meraviglioso vinile di Penny Lane

Il meraviglioso vinile di Penny Lane

di - 09/05/2017

Il meraviglioso vinile di Penny Lane è una favola moderna...

Booking mobile: il nuovo trend dei viaggi on line

Booking mobile: il nuovo trend dei viaggi on line

di - 07/04/2017

Da tempo si parla di come le prenotazioni da dispositivi mobile siano...

Il Sindaco può agire o resistere in giudizio anche senza Giunta

Il Sindaco può agire o resistere in giudizio anche senza Giunta

di - 23/03/2016

In mancanza di una disposizione statutaria che la richieda espressamente...

Il latte non è per tutti!

Il latte non è per tutti!

di - 04/05/2016

Abbiamo finora visto alcune caratteristiche peculiari del latte ed i...

La capitozzatura, un estremo rimedio!

La capitozzatura, un estremo rimedio!

di - 05/02/2017

È una pratica considerata dannosa dagli esperti del verde, ma...

Prima casa e agevolazioni fiscali

Prima casa e agevolazioni fiscali

di - 19/05/2017

Da una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Roma...

Alfredo Carbone: “Cava è una città con un enorme potenziale turistico che potrebbe essere meglio valorizzato”

Alfredo Carbone: “Cava è una città con un enorme potenziale turistico che potrebbe essere meglio valorizzato”

di - 20/05/2017

Per la rubrica Paese mio questo mese proponiamo il giovane...

La Pasqua ortodossa a Corfù

La Pasqua ortodossa a Corfù

di - 05/03/2016

La celebrazione della Pasqua sull’isola di Corfù è l’evento più...