Dal M5S dubbi sulla rendicontazione delle Luci d’artista

0
201

“Con la Giunta De Luca siamo al solito Salernocentrismo, ancora una volta una situazione mortificante per l’intera Regione”.

«Anche quest’anno l’evento Luci d’Artista di Salerno finanziato con 2 milioni di euro di fondi regionali dal programma denominato Cultura 20/20. Una scelta politica che contraddice le strategie iniziali della Regione di valorizzare più itinerari del territorio campano che mettessero insieme realtà con una determinata rilevanza storica, culturale e artistica sui modelli dei distretti”.

Lo denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello che già lo scorso anno sollevò questo scandalo del finanziamento della Regione Campania di 3milioni dei fondi Poc destinati per le luci d’artista di Salerno.

“Troviamo davvero un atto d’arroganza e uno schiaffo alla miseria – sottolinea Saiello – sperperare così il denaro pubblico. “Ricordiamo che il Poc (Il piano operativo complementare) voluto da De Luca – sottolinea Saiello – comprende anche il progetto cultura 20/20 e proprio in quest’ambito c’era una chiara scelta dell’amministrazione regionale ovvero si stabilivano azioni di sistema”.

Su questa vicenda abbiamo chiesto la documentazione presentata dal Comune di Salerno per la rendicontazione della scorsa programmazione, ma stranamente con un gioco degno di nota queste carte non ci sono mai pervenute. Ricordiamo a tutti che il Comune di Salerno non badò alle spese, solo per accendere l’albero di Natale circa 8mila euro per Manuela Arcuri in opposizione alle dichiarazioni di De Luca in  promessa ai campani di rigore assoluto e lotta agli sprechi dei finanziamenti a pioggia.

“Purtroppo dobbiamo constatare e registrare che DeLuca continua ad agire come se fosse non il Presidente della Regione Campania mail Sindaco di Salerno”, conclude Saiello.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here